Dopo la netta vittoria conseguita a Pratola Serra contro il Solofra, la decima delle ultime undici gare, per l’Agropoli è tempo di affrontare un’altra formazione irpina, la Virtus Avellino, nella gara in programma sabato 9 febbraio al ”Guariglia”. I delfini cercano un’ importantissima vittoria per mantenere la distanza o eventualmente allungare sull’Audax Cervinara nell’attuale corsa alla Serie D. La truppa di Esposito, che ritroverà Giura dopo la squalifica di sabato scorso, arriva a questo match con due clean sheet consecutivi, avendo quindi migliorato anche le proprie prestazioni difensive (18 fino a questo momento le reti incassate), mantenendosi al primo posto anche per ciò che riguarda le reti segnate (38, in coabitazione con l’Audax Cervinara). All’andata, nel match giocato a San Michele di Serino, l’Agropoli conseguì la prima sconfitta stagionale, una gara quella in cui i delfini giocarono bene, ma pagarono alcune distrazioni risultate poi fatali. L’anno scorso, invece, la partita del ”Guariglia” disputata il 7 gennaio 2018 finì 2-2: quel match vide l’assegnazione di ben tre rigori, due furono trasformati da Alleruzzo per la Virtus Avellino e uno da Bozzi per l’Agropoli. Completò il quadro delle marcature il colpo di testa ad opera di Natiello per il momentaneo 1-1. La squadra ospite, del promettente tecnico Rino Criscitiello, è risalita dai bassi fondi fino a portarsi a quota 28, -7 dai playoff in questo momento rappresentati dal Costa D’Amalfi come ultima posizione utile. Gli irpini vengono da un importante score di tre vittorie consecutive (contro Scafatese, Sant’Agnello e San Tommaso), avendo subito solo una rete. Una squadra che dispone di alcuni giocatori interessanti come Ripoli, Cibele, il portiere di grande esperienza (ex Salernitana) Robertiello, il ”pitbull” Viscido e Fabio Alleruzzo ex di turno (all’Agropoli nel 2014-2015). Delle insidie della gara ha parlato anche il tecnico dell’Agropoli Gianluca Esposito: ”La Virtus è una delle sorprese in negativo del girone d’andata, in cui non si espressero al meglio nonostante avessero a disposizione uno degli organici maggiormente competitivi del campionato. Ora hanno ingranato la marcia giusta: bisogna sempre stare attenti a squadre con questa qualità”. Gli ha fatto eco il portiere Andrea Capone: ”La Virtus Avellino è una buona squadra, lo abbiamo visto all’andata. Verranno anche loro a giocarsi i tre punti: sarà una bella gara, ma noi siamo pronti”. La partita verrà diretta da Francesco D’Andria di Nocera Inferiore che quest’anno ha già incontrato l’Agropoli (sconfitta casalinga contro l’Eclanese alla decima giornata), mentre è alla prima direzione con la Virtus Avellino. Sarà tutta nocerina la terna arbitrale: sono stati infatti designati come assistenti anche i signori Giovanni Santoriello e Francesco Benevento di Nocera Inferiore. Fischio d’inizio alle ore 15 di sabato 9 febbraio.

Ufficio comunicazione US Agropoli 1921
Addetto stampa Bruno Marinelli

Lascia un commento