Il tecnico Esposito è raggiante dopo il poker rifilato dall’Agropoli alla Palmese: ”Una vittoria schiacciante nel punteggio però oggi sono contento soprattutto perchè abbiamo battuto un’ ottima squadra. La Palmese ci ha creato delle difficoltà, specie all’inizio dei due tempi, con buone individualità ed un ottimo allenatore. Gli avversari hanno avuto le loro occasioni ed è stato bravo Capone a tenere la porta inviolata dopo la prima rete subita. Col passare dei minuti sono uscite fuori le nostre qualità: i ragazzi si sono liberati dalla tensione, anche perchè il campo non permetteva le nostre giocate. Il calcio è fatto di episodi e con le squadre allungate per il punteggio siamo riusciti a fare quello che sappiamo. E’ stato importantissimo non disunirsi dopo il vantaggio degli avversari, abbiamo giocato senza fretta continuando a seguire i piani di gioco: anche per questo motivo la partita è andata bene così da tornare a casa soddisfatti di questo importantissimo risultato. Noi non abbiamo un modulo preciso: disponiamo di giocatori in grado di ricoprire tutti i ruoli. All’inizio si può dire che il nostro era un 3-5-2 a tutti gli effetti: in difesa avevamo Garofalo, Giura e Russo, due esterni come Pappalardo e Capozzoli; Masocco, Graziani e Natiello a centrocampo e D’Attilio con Tandara come attaccanti. Avere giocatori che riescono a passare facilmente al cambio di sistema come il 4-3-3 è una fortuna: in questo modo riusciamo ad adattarci meglio allo schieramento difensivo avversario. Sabato affronteremo il Castel San Giorgio di Ciro De Cesare, non è stato l’esonero dello scorso anno a determinare negativamente le sue qualità: qui fece vedere un bel calcio con ottimi risultati. Sarà una partita difficile, come tutte. Chi affronta l’Agropoli mette sempre qualcosa in più, a maggior ragione ora che siamo primi gli avversari ci sfidano con il coltello fra i denti per strapparci dei punti. Siamo consapevoli di questo, ma non abbiamo pressioni. Il nostro obiettivo è quello di seguire il cammino prefissato, l’importante è non fermarsi.”

Ufficio Comunicazione US Agropoli 1921
Addetto Stampa Bruno Marinelli

Lascia un commento