Hutsol (Foto: Carol Violante)

L’Agropoli si prepara per l’ardua sfida sul campo in terra battuta della Picciola, una delle squadre con cui l’Agropoli ha avuto più difficoltà sia in campionato che in Coppa Italia. I “delfini” hanno il morale alto dopo tre vittorie consecutive che gli hanno permesso di ritornare in lotta per la promozione diretta. Per la gara contro la Picciola, mister Olivieri non potrà disporre degli squalificati Capozzoli, Hutsol e dell’infortunato Guadagno il quale potrebbe restare fermo circa 40 giorni. Sulla via del recupero invece c’è Pascuccio che sarà a disposizione dell’allenatore. La gara contro la Picciola risulta un crocevia molto importante per la lotta promozione in quanto il Sorrento ha un calendario più complesso rispetto a quello dei “delfini”, tuttavia gli uomini di Olivieri non possono più permettersi passi falsi se vogliono ancora sperare di lottare per la promozione diretta. La partita si giocherà Sabato ore 15 allo stadio “23 Giugno 1978” di Pontecagnano-Faiano e sarà arbitrata dal sig. Maccarini di Arezzo coadiuvato dagli assistenti: Pregevole di Torre Annunziata e Maione di Nola.

 

Picciola

La Picciola si trova in un momento di difficoltà rispetto alla prima parte del campionato che l’ha vista a ridosso della zona playoff ed in semifinale di Coppa Italia Dilettanti. Attualmente la squadra picentina occupa il quartultimo posto in classifica con 24 punti che sono frutto di 5 vittorie, 9 pareggi e 10 sconfitte. È allenata da Mister Villecco il quale ha dato un’impronta molto importante alla sua squadra che fa del suo stadio un vero e proprio fortino dove è difficile passare. La Picciola dispone di un attacco e una difesa non proprio ottimali: 22 gol fatti e 28 subiti. I calciatori più pericolosi sono sicuramente: Barbarisi, Di Giacomo, Sabatino, Merola e Delle Serre. L’Agropoli dovrà fare molta attenzione in quanto la Picciola risulta essere una delle squadre in piena lotta per tirarsi fuori dalla zona playout.

Francesco Nettuno – UFFICIO STAMPA US AGROPOLI 1921

Lascia un commento