Esultanza al gol di Pascuccio (ph: Carol Violante)

La vittoria dell’Agropoli per 2-0 sulla Palmese ed il pareggio del Sorrento sul campo del Valdiano ha di fatto riaperto il campionato proprio la settimana prima della sfida al vertice tra Sorrento e Agropoli. I “delfini” si ritrovano a -3 dalla capolista Sorrento ed ora hanno il dovere di cercare la vittoria sul campo dei rossoneri che spianerebbe la strada per la vittoria del campionato dopo una serie di colpi di scena. L’Agropoli aveva iniziato benissimo il campionato portandosi a +7 proprio sul Sorrento, successivamente la squadra allora allenata da Ciro De Cesare ebbe una pesante flessione caratterizzata da ben sei partite senza vittorie che hanno permesso al Sorrento di portarsi addirittura a +8 sui “delfini” lasciando solo una piccola fiammella di speranza ad una squadra che ha rischiato di perdere anche il secondo posto. La vittoria scaccia crisi contro il Castel San Giorgio non bastò alla dirigenza per evitare l’esonero di De Cesare, sostituito da Massimiliano Olivieri dalla partita con la Battipagliese. L’allenatore di Vieste ha conquistato 3 vittorie e 2 pareggi, un ottimo bottino anche se una vittoria a Solofra avrebbe cambiato decisamente lo scenario di fine stagione. Adesso l’Agropoli ha il dovere di crederci, una vittoria a Sorrento spianerebbe la strada ai “delfini” per la promozione in Serie D (anche se in caso di parità di punti giocherebbero lo spareggio). Mister Olivieri e la sua squadra sono molto carichi ed in occasione di questa gara tornerà a disposizione anche Gianmarco Landolfi, agropolese DOC reduce dalla squalifica, per il resto Olivieri avrà a disposizione l’intera rosa. Il Sorrento è una squadra che non ha bisogno di tante presentazioni: allenata da Mister Guarracino, dopo un inizio di campionato negativo, si è totalmente ripresa fino ad approfittare della flessione dell’Agropoli per comandare la classifica dal mese di Gennaio. In 28 partite il Sorrento ha conquistato 56 punti frutto di 17 vittorie, 5 pareggi e 6 sconfitte. I rossoneri hanno il secondo miglior attacco del campionato (dopo l’Agropoli) con 46 gol fatti e la prima difesa con sole 22 reti subite. Dispongono di una rosa altamente competitiva e non solo, quest’anno a fare la differenza sono stati soprattutto i giovani con in primis il classe 2001 Vitale. Tra i calciatori più rinomati troviamo gli ex Agropoli: Guarro e Calabrese che spesso si sono rivelati decisivi nelle partite cruciali della stagione, oltre ai fortissimi Grargiulo, Pepe, Cifani ed i portieri Munao e Salineri che sarebbero titolari in qualsiasi squadra di Serie D. La partita Sorrento-Agropoli di giocherà Sabato 14 Aprile ore 16 allo stadio “Italia” di Sorrento. La partita sarà diretta dal sig. Gianluca Catanzaro di Catanzaro coadiuvato dagli assistenti: Maione e Guerra di Nola.

Francesco Nettuno – UFFICIO STAMPA US AGROPOLI 1921

Lascia un commento